danzamovimentoterapia-eurinome-il-metodo-danza danzamovimentoterapia-eurinome-il-metodo-2 danzamovimentoterapia-eurinome-il-metodo-3 danzamovimentoterapia-eurinome-il-metodo

Il metodo simbolico antropologico

La danzamovimentoterapia simbolico-antropologica® nasce dalla integrazione e rielaborazione di filosofie ed approcci al movimento ed alla espressione umana centrati sull’immaginazione e gli archetipi culturali ed interculturali, sulla persona nella sua complessità (ivi compresa la dimensione spirituale), sull’integrazione tra pedagogia e terapia, sulla creatività come processo di autenticazione esistenziale.
Nell’approccio Simbolico-antropologico consideriamo, quindi, che l’intervento educativo in senso ampio può condensare e/o integrare in se stesso una ricaduta terapeutica; facendo del danzamovimentoterapeuta una valida risorsa nelle pedagogie e nelle terapie multimodali del lavoro di equipe. Therapeuein ritrova così il suo antico significato del prendersi cura in senso ampio, accudire, supportare nel crescere.

Tale metodologia propone un approccio olistico alla persona, come formazione rivolta a tutte le dimensioni dell’essere umano, nelle diverse età della vita, attraverso il movimento e la danza in integrazione con altre tecniche espressive e tecniche di ascolto interiore (danza contemporanea, teatro-danza, danza etnica e meditativa, tecniche di rilassamento, meditazione in movimento, immaginazione attiva, arte plastico-pittorica, narrazione e altro), nel coordinamento tra intervento pedagogico e intervento clinico (là dove necessario). Questo approccio, inoltre, mantiene un sostanziale atteggiamento di apertura nei confronti della dimensione spirituale dell’essere umano, nel riconoscimento dello spessore simbolico transculturale delle diverse forme religiose.
Nel confronto con le matrici narrative ed etnocoreologiche della danza è possibile educare e curare la persona, favorendo un processo di identificazione ed autenticazione personale dei modelli culturalmente condivisi. Modelli che sono, secondo noi, l’espressione particolare di archetipi universali.
Negli antichi gesti delle coreografie dei popoli vi sono atteggiamenti e significati esistenziali che riguardano uomini e donne di tutti i tempi, indipendentemente dal luogo geografico e culturale in cui essi vivono. Questi significati e valori sono condensati nello spessore simbolico del gesto danzato. Riteniamo allora che se si permette di vivere autenticamente, intensamente, lo spessore simbolico del movimento, in un nuovo dispositivo nel setting della danzamovimentoterapia, allora è ancora possibile fare della danza una opportunità formativa e terapeutica.
Si tratta, allora, di proporre attività simboliche i cui significati rispondono ai bisogni educativi delle persone coinvolte. Il movimento nella sua pregnanza metaforica può attivare emozioni, atteggiamenti, significati, valori ed insegnare a posizionarsi in modo più costruttivo nella propria vita; danzare l’archetipo coreografico può aiutare anche a contattare, comprendere ed eventualmente integrare aspetti del proprio mondo inconscio destinati ad orientare ed arricchire la propria esistenza.
Le diverse proposte di movimento sono integrate in un setting specifico in cui le diverse attività vengono fluidamente sperimentate senza soluzione di continuità in relazione ad un tema specifico.

La modalità delle proposte è quasi sempre ludica. Grazie alle caratteristiche fittizie del gioco si danza qualcosa di rappresentato, di inventato, ma nello stesso tempo si mettono in gioco (in sicurezza) emozioni e atteggiamenti veri, dei quali è possibile così diventare più consapevoli e più competenti, decidendo eventualmente di cambiare qualcosa… L’attività ludica è così anche una pratica transizionale, consente un passaggio da uno stato ad un altro.

Tra i grandi temi esplorati:

il Cerchio, l’Albero, la Croce, il Paesaggio Vivente, il Labirinto, la Grande Triade, le Geografie Immaginarie e molti altri (si veda Naccari 2004; 2012)
simboli_danzamoviemntoterapia
metodo-antropologico-danza-movimento-terapia

Modello Pedagogico Antropomorfo

Il Modello Pedagogico utilizzato è Antropomorfo e fa del corpo dell’essere umano un memorandum per ricordare a chi educa e cura la globalità e la complessità della persona in riferimento principalmente (ma non solo) alla filosofia personalista ed alla psicologia umanista.

Per un approfondimento relativo alla teoria, alle metodologie ed alle ricerche relative al metodo simbolico-antropologico si veda la sezione Pubblicazioni